inserimento: 29 novembre 2005
ultimo aggiornamento: 23 marzo 2006

Linus(ex Larry) & Omero     (deportati)

Venerdì 17 febbraio Linus (il suo vero nome è Dario ed ha circa 3 anni) è stato ripreso dal suo padrone!

Omero invece è stato meno fortunato di lui, anzi mi è stato riferito che anche Omero avrebbe avuto un padrone che se lo sarebbe voluto togliere di torno, come un oggetto vecchio, facendolo catturare. Non avendo il nostro amico né tatuaggio né microchip, sarebbe comunque difficile contestare al fantomatico padrone alcunché di illegale. Ma se così fosse penso che sareste tutti d'accordo ad augurare a questa brava persona un futuro brillante!!!

Ci sono comunque aggiornamenti anche per Omero, infatti venerdì 17 marzo (chi dice che questa data porta sfortuna?) siamo andati a prendere sia lui che Dick, il terzo compagno e li abbiamo trasferiti in una pensione molto più vivibile (ci sono ricoverati poco più di 10 cani), in attesa di trovare per loro un'adozione.

La retta per mantenere Omero e Dick è frutto di un'autotassazione del gruppo Spillo formato da volontari di tutt'Italia, che si sono aggregati, inizialmente per favorire appunto l'adozione di Spillo, e che ora sono riuniti in una mailing list chiamata appunto spillo@aiutauncane.it .

Su questo link puoi leggere gli aggiornamenti che riguardano Omero e Dick e, se vuoi, puoi anche trovare il modo di aiutarci, sia per trovar loro un affetto che per partecipare alle spese del loro sostentamento fintanto che restano nella pensione.

 


A P P E L L O  O R I G I N A L E

Questi due sfortunati canetti sono stati, se così si può dire, ancora più sfortunati dei loro compagni perché sono stati solo temporaneamente detenuti presso il canile "Le Tre Querce" di Pomezia, dove svolgiamo opera di volontariato ma, scaduto il periodo di quarantena sono stati trasferiti presso un'altra struttura di detenzione convenzionata con il comune di Lariano.

Questo perché Lariano, il comune sul cui territorio sono stati catturati Linus ed Omero ha la convenzione con un canile nel quale la presenza dei volontari è veramente scarsa,per cui, una volta deportati lì, le loro speranze di adozione o, perlomeno, di poter godere di qualche ora d'aria sgambettando fuori dalla gabbia, sarebbero davvero ridotte al lumicino.

Linus

Scarica e stampa la locandina con l'appello per Linus e Omero. Stampala ed affiggila nella tua zona. Potresti contribuire a trovar loro un'adozione!

... e Omero,
catturato il 7 ottobre 2005, a Lariano, in via Colonna

scarica un filmato di Linus (30" - 4 MB) scarica un filmato di Omero (30" - 4,8 MB)

Noi dell'Associazione Marilù ci eravamo attivati per impedire che ciò accadesse e, per fare questo avevamo deciso di adottarli e ricoverarli  a nostre spese in pensione, sempre nel canile "Le Tre Querce" di Pomezia, dove erano detenuti fino a ieri.

Questo impegno, che tutti noi ci auguravamo dovesse rimanere limitato nel tempo, in quanto confidavamo che prima o poi qualche anima caritatevole si sarebbe decisa di accogliere nella propria casa uno dei due piccoli, non si è però potuto concretizzare.

Il motivo di tutto ciò è che, trattandosi di un canile sanitario, non ci è stato consentito di tenerli in pensione, per cui la possibilità di adottarli è sfumata, fin quando almeno non si troverà qualche altro ricovero per loro.

 Di fatto oggi, 29 novembre 2005, ne è stata disposta la deportazione verso il canile destinato a divenire la loro prigione per i giorni a venire.

In questo periodo, fiducioso nel fatto che sarebbero rimasti a Pomezia, mi stavo organizzando per effettuare una colletta per poter far fronte alle spese del loro mantenimento e, devo dire che, nel frattempo, avevo ricevuto varie proposte di partecipazione, anche se, attendendomi comunque qualche sorpresa, non avevo ancora cominciato a ricevere denaro.

Per il momento, a malincuore, non posso far altro che inserire l'appello per loro nella speranza che ciò possa favorirne l'adozione

Questi due adorabili canetti sono stati catturati a Lariano tra il mese di settembre (Linus) ed ottobre 2005 (Omero)

Le loro vite si sono incontrate ed intrecciate nel canile di Pomezia, dove sono stati entrambi rinchiusi in attesa di essere trasferiti in un altro canile dove non ci sono molte speranze di uscirne vivi in quanto la presenza di volontari che possano favorirne e promuoverne l'adozione è ridotta al lumicino..

 

Forse, nel loro girovagare nel territorio di Lariano, dove entrambi vivevano prima di finire rinchiusi in una gabbia, si sono incontrati e scambiati un misero tozzo di cibo offerto loro da qualche anima buona, o magari si sono ritrovati a rovistare insieme vicino ad un cassonetto dell'immondizia per cercare qualcosa di cui sfamarsi...

In questo momento Linus e Omero ancora non sanno della rispettiva presenza nel canile perché sono rinchiusi in gabbie separate e lontane tra loro, ma mi chiedo chissà se, incontrandosi, si riconosceranno e se sentiranno nascere in loro quel sentimento che accomuna noi uomini quando ci troviamo a vivere la stessa tragica situazione con qualcuno che fino a cinque minuti prima era un perfetto estraneo...

 

Ho pensato a questo quando ho scelto di presentare insieme la loro storia.

Linus, un simpatico cagnotto, la cui età non è superiore a due anni, è un meticcio pezzato bianco e marrone, di taglia media ed è stato catturato quando ha deciso di girovagare in mezzo alla gente durante una festa di paese.

Il suo carattere non ha nulla di aggressivo, anzi, appare molto portato al contatto con l'uomo al quale si affida con notevole dolcezza.

Nonostante questo, qualcuno, probabilmente disturbato dal suo sguardo che non chiedeva altro che un boccone di cibo e qualche carezza, ha pensato bene di segnalare la sua presenza alle guardie municipali, infischiandosene del fatto che così lo avrebbe condannato ad un'esistenza da recluso...

In un primo momento l'avevo chiamato Larry (da Lariano) ma poi ho pensato che questa dolce creatura non merita di portare il nome di un paese che non l'ha voluto... e così ho deciso di chiamarlo Linus

La stessa sorte è toccata a Omero, tranquillo meticcio PT, un po' più anziano (ha circa 6 anni) e più timoroso di Linus.

Linus ed Omero, come detto, provengono dal territorio di Lariano, un comune in provincia di Roma dove, forse, i cani potrebbero vivere tranquilli in pacifica convivenza con gli abitanti, se non ci fosse sempre quel qualcuno che pensa che fanno bene a finire la loro vita in un canile...

Inoltre dei volontari che, con pochi aiuti, operano in loco, prodigandosi per salvaguardare la libertà e la vita dei poveri animali randagi, mi riferiscono di una marcata solerzia da parte delle autorità preposte per far accalappiare e deportare cani veramente buoni.

Tutto questo posso confermarlo personalmente, in quanto ho avuto modo di incontrare parecchi cani provenienti da Lariano e devo dire che, tranne pochissime eccezioni, sono sempre cani tranquilli ed affettuosi. vedi ad esempio Giulia e Sissi, come pure Misha/Jack.

Qualcuno potrebbe osservare che un cane in canile ha un pasto tutti i giorni e la possibilità di essere adottato, ma questa seconda cosa è una chance riservata a pochi fortunati, mentre per il resto dei loro compagni tutto ciò si traduce in una perdita definitiva della libertà, sempre che non sopravvengano malattie o anche aggressioni fatali tra povere anime disperate...

Quando porto fuori dalla gabbia un cane, nella maggioranza dei casi lui non vuole mangiare (anche se è a digiuno dal giorno prima), ma vuole correre e lasciarsi coccolare...

 

 

 

E' questo un cane feroce che merita di finire la sua vita in canile???
Se consultate un qualsiasi testo di comportamento animale e cercate una descrizione della posizione che Omero ha in questo momento (orecchie all'indietro, coda abbassata, peso spostato all'indietro) troverete che è quella di un cane che HA PAURA, e non è certo quella di un cane aggressivo...

Linus, appena catturato, è stato chiuso nel recinto CV15.

Si è sempre dimostrato tranquillo e alla ricerca di carezze da tutti, però ha il musetto perennemente ferito perché non sopporta la reclusione nella gabbia e cerca sempre di "guardare" fuori.

In questa foto si vede bene il suo musetto ferito.

I denti sono bianchi....ed indicano un'età molto giovane.
Omero, invece, è un canotto più anziano al quale la cattura ha inflitto una maggiore sofferenza infatti, nei i primi giorni, non si riusciva a farlo uscire dal casotto nel quale si era rintanato...

Ma anche lui, quando ha compreso che poteva fidarsi di noi, ha trovato il coraggio di uscire ed affidarsi alle nostre cure...

 

Nei sabato successivi ho preso sempre più confidenza sia con lui che con Linus, fino a portarli fuori dalle gabbie, senza alcun problema.

Ora però è stato destinato a ricadere nel vortice della paura e del terrore per finire rinchiuso insieme a tanti altri disgraziati...

Solo perché, forse, ha mendicato un tozzo di pane...

Col tempo Linus è stato trasferito in un'altra zona del canile, per la precisione nel box139, in compagnia di una simpatica cagnolona anche lei pezzata bianco e marrone

Quello che manca a tutte queste povere anime è un poco d'affetto che, non mi stancherò mai di ripetere, loro ricambierebbero molto più!!

Se qualcuno volesse offrire loro una speranza può scrivermi e sarò felice di metterlo in contatto con una volontaria che lavora nel canile dove sono ora detenuti.

guarda altre foto di Linus

guarda altre foto di Omero

 

Se vuoi maggiori informazioni, oppure pensi di voler offrire una speranza di nuova vita ad uno di loro, scrivimi

<< Indietro