inserimento: 12 marzo 2005
ultimo aggiornamento: 18 luglio 2005

 

 

luglio 2005: Terra è stata risbattuta nel canile perché l'anima pia che l'aveva adottata ha scoperto che è positiva alla leishmania (pur mantenendo un aspetto sano) e quindi, dopo aver anche ricevuto sussidi economici a nome della nostra associazione da parte di Maria Grazia, ha pensato bene di riportarla al canile SENZA NEMMENO INFORMARCI. Ce ne siamo accorti "per caso" rivedendola in un box!

Vecchio comunicato:

30 marzo 2005: Almeno per Terra, la sorellina, il destino ha riservato una conclusione più bella: è stata adottata!

 

Cielo e Terra

Aggiornamento del 20 marzo:
Purtroppo Cielo non è riuscito a superare la crisi e si è arreso...E' stato trovato morto lunedì mattina, 14 marzo 2005.

Nelle foto Cielo è il cane più grosso che appare in primo piano.

Nel box103 rimane da sola Terra, nella flebile speranza che qualcuno la voglia strappare dal freddo e dalla tristezza di un carcere a vita...

 

 

 APPELLO ORIGINALE del 12 marzo 2005
 

Sto scrivendo ora di Cielo e Terra quasi per scaramanzia perché proprio in questo momento uno dei due, non ho potuto sapere con esattezza quale, sta lottando tra la vita e la morte per una forma di gastroenterite...

Sabato 5 marzo 2005 quando mi sono recato al canile, ho compiuto un giro nel corridoio dove vengono tenuti cani in terapia ed anche quelli appena catturati.

Nel box CV06 ho incontrato così per la prima volta Cielo e Terra, una coppia di fratelli (chi potrebbe dubitarlo vedendoli insieme?) molto intimoriti ma molto attaccati fra loro.

Cielo è un maschio e Terra la sua sorellina. La scelta del loro nome è stata conseguenza del loro modo di stare sempre vicini, cercando sempre il contatto fisico, proprio come il cielo e la terra che sono sì due entità distinte ma così complementari che dove finisce uno comincia l'altro...

Sono entrambi giovani e, immagino coetanei.

Cielo e Terra erano stati catturati pochi giorni prima (nella settimana dal 27 febbraio al 4 marzo) in una traversa della via Laurentina, in località S.Procula, frazione di Pomezia.

Pare che fossero entrati in un'azienda dove purtroppo non hanno potuto tenerli a causa della presenza di altri cani.

E così i due fratelli sono finiti nel canile...

Sono entrato nel loro box cercando di guadagnare un minimo della loro confidenza ma si sono ritratti nel casotto.

Ho quindi desistito, pensando che col tempo, quando fosse passato loro lo choc della cattura ed avessero cominciato a capire che né io né gli altri volontari avremmo mai fatto loro del male si sarebbero sicuramente "sciolti"

Mi allontanai così pensando fra me e me "almeno anche qui continuano a stare insieme e potremmo cercare per loro una sistemazione decente..."

Durante la settimana, per problemi di spazio, sono stati trasferiti nel box103 situato nel reparto di reclusione vero e proprio.

Invece stamattina sono venuto a conoscenza dalla veterinaria del canile che entrambi soffrono di una forma di gastroenterite.

Mi ha riferito che gli stava somministrando la terapia necessaria,  ma uno dei due è in uno stato molto critico...

Oggi, sabato 12 marzo 2005,  non è stato permesso l'accesso al canile a nessuno di noi volontari. Domani, domenica, sarà ancora tutto chiuso... non resta che aspettare lunedì e sperare che la storia sfortunata di questi due fratellini non abbia un esito drammatico.